La guida ai VINI d’Italia di Quattrocalici

Asprinio

Introduzione

L’Asprinio è un vitigno autoctono campano, diffuso soprattutto nella zona di Caserta, dove è protagonista della DOC Aversa. Come il nome stesso fa intuire, è un vitigno dotato di grande acidità, e questo lo rende particolarmente adatto alla spumantizzazione. E’ un vitigno di antiche origini e tradizione, che negli anni del tumultuoso sviluppo dell’enologia italiana veniva utilizzato soprattutto per produzioni di massa finalizzate alla spumantizzazione o distillazione, utilizzando spesso il sistema di allevamento tradizionale che vuole le viti di Asprinio “maritate” con pioppi o olmi. In seguito alcuni produttori più lungimiranti hanno compreso che puntando sulla qualità dall’Asprinio si potevano ottenere anche vini eccellenti nella loro tipologia. Venivano progressivamente abbandonate le coltivazioni maritate, passando ai più funzionali casarsa o sylvoz e limitando le rese per ceppo e per ettaro. L’Asprinio dà validi vini freschi e delicati, sia in versione secca che spumantizzata, adatti ad accompagnare aperitivi o piatti di pesce anche in frittura o tempura di verdure.

Asprinio

Le Caratteristiche del Vino

Colore, tipologie, vitigni e regioni di produzione dei vini Asprinio d’Italia.
ColoreBianco
Tipologiefermo, frizzante, spumante
VitigniAsprinio
RegioneCampania
Asprinio

Guida alla Degustazione dei Vini Asprinio

Scopriamo i segreti della degustazione dei vini Asprinio nella Guida alla Degustazione dei vini d’Italia di Quattrocalici.
Asprinio

Le Denominazioni di Origine

Asprinio

I Vini selezionati da Quattrocalici

Di seguito una lista di vini Asprinio tra quelli prodotti dalle aziende recensite da Quattrocalici. La stellina posta di fianco ai vini indica i vini selezionati e degustati da Quattrocalici.it

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice Puoi scoprire di più su quali cookie stiamo utilizzando o come disattivarli nella pagina di informativa estesa.