La guida ai VINI d’Italia di Quattrocalici

Malbech

Introduzione

Il vitigno Malbech (o Malbec) origina dalla Francia, dove veniva coltivato in particolare nella zona del Medoc (territorio Bordolese). Oggi rimangono tracce nella zona di Cahors, ma il paese dove ha trovato maggiore diffusione e anche fama meritata è l’Argentina, soprattutto nell’area di Mendoza, ai piedi delle Ande, al confine con il Cile. E’ da qui che provengono interpretazioni del Malbec di grande struttura, affinate in legno, intensamente profumate e dal contenuto alcolico di tutto rispetto. In Italia il Malbec ha trovato il suo territorio di elezione nel Veneto ed in Friuli-Venezia Giulia. La sua coltivazione era molto più diffusa fino a qualche tempo fa, ma più di recente molte coltivazioni sono state sostituite dai più commerciabili Cabernet e del Merlot (con il quale spesso viene confuso). I vini prodotti con vitigno base Malbech nella tradizione di queste zone hanno in genere una procedura di elaborazione abbastanza semplice, con vinificazione in acciaio. Se ne ottene un vino rosso molto profumato, da abbinarsi giovane ai salumi della tradizione veneta, mentre nelle versioni più invecchiate si abbina con arrosti di carni rosse e formaggi anche stagionati.

Malbech

Le Caratteristiche del Vino

Colore, tipologie, vitigni e regioni di produzione dei vini Malbech d’Italia.
Colorerosso
Tipologiefermo
VitigniMalbech
RegioneVeneto, Friuli-Venezia Giulia
Malbech

Guida alla Degustazione dei Vini Malbech

Scopriamo i segreti della degustazione dei vini Malbech nella Guida alla Degustazione dei vini d’Italia di Quattrocalici.
Malbech

Le Denominazioni di Origine

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice Puoi scoprire di più su quali cookie stiamo utilizzando o come disattivarli nella pagina di informativa estesa.