La guida ai VINI d’Italia di Quattrocalici

Orvieto bianco

Introduzione

Orvieto è una città tra le più belle dell’Umbria ma anche d’Italia. Da sempre è molto legata al vino, tanto da avergli dato il proprio nome. L’Orvieto bianco viene prodotto a partire dai vitigni Trebbiano toscanoGrechetto. La zona dell’Orvieto Classico DOC è rappresentata dall’area storica a ridosso della città e si estende a tutto intorno fino a raggiungere Viterbo. L’Orvieto bianco esiste nelle versioni Classico, Superiore, Vendemmia tardiva e Muffa nobile. I vitigni di origine conferiscono all’Orvieto bianco i caratteristici profumi floreali di margherita, mimosa e ginestra, sapidità, struttura e persistenza con caratteristico retrogusto di miele, nocciole e muschio. Le versioni passite hanno un bouquet decisamente importante, con note di frutta caramellata, fiori gialli, miele, frutta secca e scorze di agrumi candite. Gli abbinamenti vanno dalla pasta al forno con verdure per le versioni ferme, ma anche risotti e salumi per il superiore, alla pasticceria secca e anche formaggi erborinati e foie-gras per il muffato e le vendemmie tardive.

Orvieto bianco

Le Caratteristiche del Vino

Colore, tipologie, vitigni e regioni di produzione dei vini Orvieto bianco d’Italia.
ColoreBianco
Tipologiefermo, passito, vendemmia tardiva
VitigniTrebbiano Toscano, Grechetto
RegioneUmbria, Lazio
Orvieto bianco

Guida alla Degustazione dei Vini Orvieto bianco

Scopriamo i segreti della degustazione dei vini Orvieto bianco nella Guida alla Degustazione dei vini d’Italia di Quattrocalici.
Orvieto bianco

Le Denominazioni di Origine

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice Puoi scoprire di più su quali cookie stiamo utilizzando o come disattivarli nella pagina di informativa estesa.