I produttori della guida vini di Quattrocalici

Rossovermiglio

Rossovermiglio

Rossovermiglio

Rossovermiglio

L'Azienda

L’azienda Rossovermiglio è attiva con questo brand dal 2009, ma la sua storia è ultracentenaria.  Già all’inizio del secolo scorso  il vino rosso prodotto nei vigneti di proprietà del bisnonno Antonio  veniva  venduto sfuso nella cantina storica situata al centro del paese. L’azienda ,passata per generazioni da padre in figlio, è guidata dal 1988 da Pierantonio, agronomo, passato giovanissimo al comando dell’azienda di famiglia. Nel momento in cui bisognava fare delle scelte di vita, prevale su tutto l’attaccamento alle origini e alle proprie radici, il rispetto dei valori e tradizioni di famiglia, l’amore per la terra e la natura più in generale. Pierantonio si occupa  ora dell’azienda  dedicandogli tutto il suo tempo e le conoscenze professionali. Il vino diventa cosi un progetto di vita e come tale si proietta nel futuro, reimpianta i vigneti danneggiati da una forte gelata con nuove varietà in prevalenza bianche lasciando impresso nel marchio Rossovermiglio il ricordo dei vini rossi prodotti da nonno Antonio.
Nell’ottobre 2015 Rossovermiglio ha inaugurato la nuova cantina dove la tradizione  va a braccetto con la più moderna  tecnologia con l’obiettivo  di coniugare tipicità e qualità nei vini , esaltando la vocazione di un territorio, il Sannio beneventano. La cantina situata nel comune di Paduli, nei pressi della antica via Traiana, gode di un bellissimo panorama dei vigneti aziendali e della Dormiente del Sannio, ovvero i  monti dell’appennino Campano  che  assumono le sembianze di una donna supina. In cantina vengono trasformate solo le uve di produzione aziendale, ogni fase della filiera è controllata nel massimo rispetto dell’ambiente. C’è massima attenzione al contenuto in solfiti che si aggirano intorno ai 50mg/l. ( per il vino biologico il tetto per i bianchi è 150 mg/l).  
Il logo aziendale rappresenta un racconto della mitologia greca . Il mito  narra di Dioniso-Bacco, dio del vino e dell’estasi che, rapito dai pirati, ebbe salva la vita trasformando l’albero maestro della nave in una gigantesca e vigorosa pianta di vite.

Rossovermiglio ha piantato 18  ettari di vigneto in provincia di Benevento impiegando prevalentemente  vitigni bianchi  quali Falanghina, Fiano e Greco fatta eccezione per una superfice di Aglianico dalla cui vinificazione in bianco viene prodotto ANIMANERA, spumante rosato DOC , metodo Charmat/Martinotti e una piccola produzione di rosso fermo.La densità di impianto è di 5000 piante per ettaro allevate a  guyot, l’esposizione dei terreni è eccellente. La vendemmia si compie a fine settembre inizi ottobre ed è effettuata completamente a mano.
Rossovermiglio
Rossovermiglio

I dettagli della Cantina

Anno di fondazione:2009
Produzione:50000
Ettari vitati:18
Visite all’azienda:Su prenotazione
Vendita diretta:
Vendita online:
Rossovermiglio

Dove si trova la Cantina

Tutti i produttori della provincia di Benevento
Rossovermiglio

I Vini scelti da Quattrocalici

Abbiamo selezionato alcuni dei vini di Rossovermiglio, particolarmente interessanti perchè rappresentativi dello stile del produttore e del territorio.
Rossovermiglio

I Vini degustati da Quattrocalici

Abbiamo degustato i vini di Rossovermiglio che ci sono sembrati più importanti e significativi. Di seguito i risultati delle degustazioni.
 VinoAnnataDataDegustato daPunteggio
fiori-3Animanera06/02/2017Marcello Leder80/100
fiori-4Sannio Falanghina DOC201506/02/2017Marcello Leder86/100
fiori-5Sannio Fiano DOC201506/02/2017Marcello Leder90/100
Rossovermiglio

Le denominazioni della Cantina

Vai alla pagina di ricerca dei produttori
Vai alla pagina di ricerca dei vini
Vai alla pagina di ricerca delle enoteche
Vai alla pagina di ricerca delle categorie vino
Vai alle schede di degustazione

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice Puoi scoprire di più su quali cookie stiamo utilizzando o come disattivarli nella pagina di informativa estesa.